Ricette Biscotti, dalle origini ad oggi

Semplici o decorati, i biscotti sono un alimento da sempre conosciuto, a cui nessuno può rinunciare: c’è chi non può farne a meno la mattina davanti ad una tazza di latte fumante e chi lo sgranocchia davanti ad un buon film.

Questo naturalmente perché negli anni si sono diffuse ricette di biscotti in grado di soddisfare tutti i gusti: con uova o senza, con o senza latte, con farina di frumento, mandorle o polenta.
Ma, vi siete mai chiesti quali erano gli ingredienti della ricetta originale del biscotto?

…. IN PRINCIPIO ERA PANIS BISCOTUS..

Il biscotto nasce per merito di Giasone, antico eroe greco che, prima di salpare con i suoi Argonauti alla ricerca del Vello d’Oro, ordinò al suo cuoco personale di cuocere il pane da viaggio.

Come spesso accade, le cose più belle sono quelle impreviste e, così, la ricetta del biscotto nasce per caso quando il cuoco, addormentantosi, lasciò cuocere il pane più del dovuto.
Giasone parve apprezzare il risultato perché più secco, più leggero, il biscotto non tendeva ad ammuffirsi. Nasceva il Panis Biscotus, pane cotto due volte.

Pensate, dunque, all’evoluzione della ricetta del biscotto che, mentre oggi nasce dall’unione di uovo, burro, zucchero e farina, un tempo nasceva dal semplice impasto del pane.

Oggi abbiamo una varietà di ricette di biscotti, con diversi ingredienti aggiuntivi che rendono più raffinato il loro gusto e dalle forme più strane, come la “cuddura” siciliana, tipicamente pasquale. Queste, però, non sono nuove: i greci preparavano biscotti votivi con forma di uccelli, tori, maiali.
Chiaramente, una differenza c’era: l’impasto.
La ricetta greca era più semplice, senza zucchero e aromi, ma con orzo addolcito dal miele, uva e fichi.

ricette-biscotti-dama
.. PICCOLE ” BRICIOLE STORICHE ” DEL BISCOTTO..

E’ con i monaci di Reims che la ricetta iniziò ad avvicinarsi a quella di oggi, con dei biscotti dolci: le offe al miele.

Nel 1300, il Re Aimone di Savoia amalgamando bene farina, uova e miele sancisce la nascita dei famosi Savoiardi. Negli stessi anni la ricetta del biscotto si perfeziona grazie ai commerci con l’Oriente che ci fanno conoscere le spezie.
Il 1800 segna la svolta della “vita” del biscotto: Edward, un panettiere londinese, per celebrare le imprese della marina inglese nelle guerre napoleoniche, produce centinaia di biscotti di tutti i gusti: nasce l’industria dei biscotti.

… L’APPRODO DEL BISCOTTO NELLE CUCINE DI TUTTI..

A differenza di quanto accadeva in passato, nel periodo delle Arti e Corporazioni, quando il segreto di un buon biscotto era svelato solo a pochi e restava dentro i laboratori delle pasticcerie di quelle città, oggi, grazie ad internet ed ai programmi Tv di cucina, tutti possono conoscere i segreti anche delle ricette più ricercate di tutto il mondo. Nessuna ricetta è più segreta, tutto diventa possibile, si svelano i trucchi del mestiere e le ricette escono dai confini della pasticceria in cui nascono, si diffondono e approdano sulle nostre tavole.

Anche grazie a questa maggiore possibilità di accesso alle ricette assistiamo ad un incessante crescita di persone che si cimentano in cucina, sollecitati dalla diffusione di elettrodomestici che agevolano nella riuscita di un buon biscotto ed i cui prezzi, ormai di tutte le fasce, sono a portata di tutti.
E tu, che biscotto sei?
Al cacao, caffè, mandorle o pistacchio non importa, cimentati anche tu e prova a sfornare tante gustose idee biscottate!

Fonte: www.star.it/ricette/biscotti/